Si Sblocca Definitivamente la Questione Sampdoria

Finalmente possiamo mettere la parola fine, come nel caso delle penalizzazioni della Juventus, al discorso della vendita e salvataggio della Sampdoria. Sembra ora tutto pressoché definitivo, con il club che passerà da Ferrero a Raddrizzani e soci. Ma cosa è successo in questi giorni convulsi?

La Prima Proposta Rifiutata

Dopo mesi di ricerche per un nuovo acquirente nella scorsa settimana era diventata una opzione concreta quella di un passaggio a Raddrizzani ed i suoi soci. Il patron del Leeds aveva mostrato un interesse concreto per il club ligure tanto da presentare una offerta al CdA del club.

Offerta che è stata accettata dall’attuale management della Sampdoria. Tuttavia inizialmente il colui che detiene il pacchetto di maggioranza del club aveva negato di aver ricevuto tale offerta, solo per poi far intendere che serviva una cifra più sostanziosa per convincerlo a lasciar andare i blucerchiati.

Nella giornata di ieri è accaduto proprio questo. Il 30 maggio è stata aumentata l’offerta per l’acquisto del club con approvazione del CdA e della proprietà. Ora verrà effettuato l’aumento di capitale da 40 milioni di euro che porterà all’ingresso in società dei nuovi proprietari. Mancano quindi solo alcuni passaggi formali per far si che il club passi di proprietà e possa essere a tutti gli effetti salvato.

La Sampdoria passa a Raddrizzani?

Cosa Accadrà Ora alla Sampdoria?

Innanzitutto il club continuerà ad esistere ed operare regolarmente con il passaggio alla nuova proprietà. È scongiurato il rischio fallimento con conseguente perdita di lavoro per i dipendenti e ripartenza dalle leghe dilettantistiche. Questo è l’aspetto principale.

In secondo luogo il club ripartirà iscrivendosi alla prossima Serie B, tentando la risalita in Serie A nelle prossime annate. Non c’è però da aspettarsi investimenti faraonici fin da subito però. L’accordo tra creditori e Raddrizzani prevede un graduale risanamento del club che dovrà portare ad una gestione più sostenibile che crei valore e profitti in modo che il club possa rientrare dagli attuali debiti.

C’è da aspettarsi una gestione molto oculata del club, con investimenti mirati soprattutto in settori che possono potenzialmente creare un alto valore aggiunto, vedi scouting e settore giovanile. Questa è la strada che verrà percorsa per riportare il club dove merita di essere.

Info Sull'Autore

Alex

Da sempre un appassionato di calcio, in particolare di Serie A. Sono stato un arbitro di calcio a livello regionale per 3 anni, sviluppando una visione più asettica e imparziale del calcio. Da 5 anni ormai scrivo su Letestedicalcio.it aggiornando curiosità, dati e analisi di partite.