Hellas Verona Roma Serie A Serie A Situazioni Arbitrali Situazioni Arbitrali

L’Analisi delle Decisioni dell’Arbitro Sacchi in Verona Roma di Serie A

Hellas Verona Roma, posticipo della 12^ giornata di Serie A 2022/2023, è stata una partita piuttosto rocambolesca. Sia per quanto riguarda l’andamento della partita che per i provvedimenti tecnico disciplinari dell’arbitro. Il corso della partita è cambiato attorno ad un paio di episodi chiave. In questo articolo analizzeremo se sono corrette le decisioni dell’arbitro Sacchi in Hellas Verona Roma, in occasione del gol del Verona, presunto fuorigioco di Henry, e dell’espulsione di Dawidowicz.

C’era Fuorigioco di Henry sul gol del Verona?

Per quanto riguarda la prima rete della partita, quella segnata da Dawidowicz che ha portato in vantaggio l’Hellas Verona, i giocatori della Roma hanno reclamato una posizione di fuorigioco di Henry.

Su sviluppi di calcio d’angolo la palla arriva al limite dell’area di rigore a Faraoni che tira in porta. Il tiro si trasforma però in un assist per Dawidowicz in posizione chiaramente regolare che la tocca mettendola in porta.

Nei paraggi però c’è Henry. Il numero 9 dell’Hellas Verona è leggermente davanti alla linea del pallone, quindi in posizione geografica di fuorigioco. Tuttavia l’arbitro e l’assistente convalidano il gol. Anche dopo il controllo VAR il gol viene convalidato.

Si tratta della decisione corretta?

A mio parere si, vi spiego perché. Al momento del tocco di palla verso la porta di Dawidowicz, Henry non ostruisce la visuale di Rui Patricio. Inoltre l’attaccante del Verona non fa alcun movimento verso il pallone o cercando di giocare il pallone.

Inoltre rispondendo alla domanda “perché non è stato rivisto al VAR?” risponderei dicendo che, a mio parere, gli operatori VAR comunicando con Sacchi hanno semplicemente confermato che quanto visto da assistente ed arbitro in campo corrispondeva alle immagini a disposizione.

Corrette le Decisioni dell'arbitro Sacchi in Hellas Verona Roma di Serie A

Pubblicità

È Corretta l’Espulsione di Dawidowicz in Verona Roma di Serie A?

In questo caso direi che i dubbi sono davvero pochi. È palese che il fallo di Dawidowicz su Zaniolo comporti un grave fallo di gioco. Gli elementi ci sono tutti.

Si tratta di un contatto ad alta velocità sulla coscia del giocatore della Roma che mette a grave rischio l’incolumità del 22 giallorosso. Quel che mi lascia perplesso è la decisione iniziale dell’arbitro in Hellas Verona Roma di Serie A.

Sacchi fischia il fallo ma non prende alcun provvedimento disciplinare. L’arbitro si trova in posizione perfetta per giudicare l’impatto ma non estrae neanche un cartellino giallo per un fallo che doveva essere chiaro anche dal campo, in presa diretta, che fosse da espulsione.

Solo in seguito ad un on field review, correttamente aperto da VAR e arbitro, Sacchi opta per l’estrazione del cartellino rosso. Corretta la decisione, non benissimo il doverci arrivare tramite l’utilizzo del VAR quando era talmente chiaro in campo.

Info Sull'Autore

Alex

Da sempre un appassionato di calcio, in particolare di Serie A. Sono stato un arbitro di calcio a livello regionale per 3 anni, sviluppando una visione più asettica e imparziale del calcio. Da 5 anni ormai scrivo su Letestedicalcio.it aggiornando curiosità, dati e analisi di partite.

Pubblicità
×