La Finale di Champions League Premia un City in Difficoltà con l’Inter

L’Inter nella finale di Champions League 2022/2023 era l’ultima speranza per la Serie A di alzare un trofeo internazionale in questa stagione calcistica. Invece è finita come nelle altre due finali di Europa e Conference League. I nerazzurri perdono di misura la finale, con il Manchester City che vince la prima UCL della propria storia.

Finale di Champions League Manchester City Inter Decisa Dagli Episodi

Non è stata una partita dal ritmo particolarmente alto. Il Manchester City ha mantenuto maggiormente il possesso della palla, 57%, ma non è mai riuscito ad imporre il proprio ritmo alla gara.

Tutti ci aspettavamo di vedere un Manchester City simile a quello visto in semifinale contro il Real Madrid, ovvero arrembante e aggressivo. Invece la squadra inglese non è mai riuscita a cambiare di passo.

Alla fine hanno deciso la partita gli episodi, sia a favore che contrari all’Inter. Il Manchester City trova il gol vantaggio e vittoria in una delle pochissime azioni in cui ha messo in grande difficoltà la linea difensiva nerazzurra. Rodrigo trova sul gol l’unico spiraglio dove far passare il pallone ed insaccarlo nella porta difesa da Onana.

Al contrario l’Inter impatta sulla traversa, sulle parate di Ederson e su Lukaku. I nerazzurri sono andati più volte vicini al gol sempre però trovando un ostacolo sulla via, va detto anche per scarsa mira degli attaccanti in alcune situazioni.

Il commento della finale di Champions League Manchester City Inter

Altra Finale Preparata Benissimo da Inzaghi

La figura di Simone Inzaghi come allenatore bravissimo nel preparare partite di coppa e in particolare le finali esce ulteriormente rafforzata.

Il tecnico nerazzurro ha preparato perfettamente questa finale di Champions League, non permettendo che il Manchester City potesse fare il proprio solito gioco.

Le uscite codificate dalla difesa con dai e vai e triangolazioni hanno messo in difficoltà gli esterni avversari che hanno avuto timore nell’avventurarsi in avanti per non rischiare di essere presi alle spalle. È stata sfruttata magistralmente la bravura nella gestione della palla di Onana per far correre a vuoto le punte avversarie. Infine l’aggressività di Barella, aiutato da Calhanoglu, ha neutralizzato il ruolo fuori dagli schemi di Stones.

La Prima Champions League di Un Club a Guida Araba

Il Manchester City è il primo club a guida araba a centrare la vittoria del più prestigioso trofeo calcistico al mondo. Ci erano andati vicino un paio di anni fa, perdendo contro il Chelsea, ma ora la vincono anticipando il PSG che nonostante il dream team ha fallito miseramente anche quest’anno.

Da Dove Deve Ripartire l’Inter?

Questo dipende tutto da quali sono le condizioni economico-finanziarie del club. Non è un segreto che non siano ottimali le condizioni in cui versano i conti nerazzurri. Dovesse essere ceduto dai Zhang il club ad un acquirente si potrebbe sperare di continuare a sognare in grande, altrimenti questa finale di Champions League persa potrebbe avere un sapore ancor più amaro di grande occasione persa.

Info Sull'Autore

Alex

Da sempre un appassionato di calcio, in particolare di Serie A. Sono stato un arbitro di calcio a livello regionale per 3 anni, sviluppando una visione più asettica e imparziale del calcio. Da 5 anni ormai scrivo su Letestedicalcio.it aggiornando curiosità, dati e analisi di partite.