Serie A Serie A

Pro e Contro delle 5 Sostituzioni

I 5 cambi nel calcio sono stati introdotti poco più di un anno fa. Nonostante possa non sembrarlo, i 5 cambi hanno un impatto nelle dinamiche di una partita, quasi paragonabile a quello che ha avuto l’abolizione del retropassaggio al portiere nel 1992.

Poiché l’IFAB sta prendendo in considerazione di rendere permanenti le 5 sostituzioni, facciamo qualche ragionamento sui pro e i contro.

Prosegui direttamente ai contenuti del sito:

Perché Siamo Arrivati ai 5 Cambi?

La possibilità di poter effettuare 5 cambi, anziché 3, è stata introdotta poco più di un anno fa. La modifica di questa regola è servita per dare un po’ più di respiro ai giocatori nel periodo di ripresa post lockdown.

Infatti, inizialmente i campionati 2019/2020 e le fasi finali della Champions League si sono disputate d’estate. Le temperature combinate con l’alto numero di partite da giocare in un breve periodo hanno reso necessari i 5 cambi. Per preservare sia lo spettacolo in campo che l’integrità fisica dei giocatori.

Successivamente, l’avvio posticipato dei campionati nazionali ha fatto si che i calendari di tutte le federazioni arrivassero ad un livello di congestione mai visto prima. Nella stagione 2020/2021 si è giocato pressoché ogni 3 giorni.

Sebbene il caldo non fosse più un fattore, ancora una volta per preservare giocatori e spettacolo i 5 cambi sono stati la soluzione più semplice da applicare.

Pro e Contro delle 5 Sostituzioni nel Calcio

I Pro delle 5 Sostituzioni

I principali punti a favore dei 5 cambi sono 2:

  • Riduzione degli infortuni
  • Viene preservato lo spettacolo in campo

Per quanto riguarda il primo punto, in un calendario che prevede partita ogni 3 giorni avere la possibilità di far rifiatare più giocatori durante le partite, anche se per qualche decina di minuti, non è poco. Nel lungo andare questo può aiutare a prevenire infortuni, mantenendo tutti gli impegni del calendario.

Il secondo punto è una conseguenza del primo. Infatti, se possiamo mettere in campo più giocatori freschi durante la partita l’intensità della stessa risulterà più alta anche nei minuti finali. In linea teorica questo dovrebbe tradursi in un migliore spettacolo.

I Contro dei 5 Cambi

Appunto perché l’intensità della partita sarà più alta durante tutto l’arco della gara, in partite combattute potremmo assistere a meno gol legati alla stanchezza dei giocatori. Inoltre, con le 5 sostituzioni si accentua il divario tra le squadre più forti e quelle più deboli.

Si presume che le grandi squadre abbiano più giocatori forti in panchina da poter schierare a partita in corso. Contrariamente le squadre piccole in molti casi non hanno in panchina giocatori di livello simile a quelli schierati dal primo minuto. Quindi, le 5 sostituzioni aumentano a tutti gli effetti il divario tecnico durante la partita.

Annunci Sponsorizzati

Info Sull'Autore

Alex

Da sempre un appassionato di calcio, in particolare di Serie A. Sono stato un arbitro di calcio a livello regionale per 3 anni, sviluppando una visione più asettica e imparziale del calcio. Da 5 anni ormai scrivo su Letestedicalcio.it aggiornando curiosità, dati e analisi di partite.

Annunci Sponsorizzati