Inter Juventus Serie A Serie A Situazioni Arbitrali Situazioni Arbitrali

Cosa è Successo Sul Calcio di Rigore In Juventus Inter di Serie A?

Sul finale del primo tempo di Juventus Inter della 31^ giornata di Serie A 2021/2022 è successo veramente di tutto. In questo articolo approfondiremo quanto accaduto sul calcio di rigore concesso all’Inter dall’arbitro Massimiliano Irrati.

L’Azione che Porta al Rigore in Juventus Inter di Serie A

Ci troviamo al 43′ minuto del primo tempo, con l’Inter in possesso del pallone nella propria metà campo. Barella in possesso del pallone accelera improvvisamente trovando l’imbucata per Calhanoglu che a sua volta lancia Dunfries alle spalle di Alex Sandro.

Il giocatore nerazzurro arriva sul fondo dove si trova raddoppiato da Alex Sandro e Morata. Proprio quest’ultimo nel tentativo di strappare il pallone all’avversario calpesta la punta del piede di Dumfries.

L’arbitro Irrati inizialmente lascia correre l’azione con la palla che finisce in fallo laterale. A questo punto inizia la comunicazione tra arbitro e VAR.

Al termine del confronto Irrati viene richiamato all’on field review per rivedere l’azione. Rivista l’azione il direttore di gara decide di concedere il calcio di rigore ai nerazzurri.

Allianz Stadium Casa della Juventus nella Serie A 2021/2022

Pubblicità

È Corretta la Decisione di Arbitro e VAR?

Irrati da la sensazione di aver visto il contatto, tanto che fa un ampio cenno di rialzarsi al giocatore dell’Inter. Evidentemente il contatto non lo ha visto bene se nel confronto con il VAR apre una on field review.

Per quanto riguarda il fallo in se, siamo piuttosto al limite. Si tratta di un contatto molto leggero che però costituisce un pestone e ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Soprattutto alla luce di come Irrati ha condotto la partita fischiando davvero tanti falli nel primo tempo.

Se effettivamente Irrati non abbia visto per nulla il contatto tra Morata e Dumfries, ci sono anche gli estremi per l’intervento del VAR.

Cosa è Successo sul Calcio di Rigore?

Come se non fosse stata abbastanza complicata l’assegnazione del calcio di rigore lo è stata ancora di più l’esecuzione dello stesso.

Il calcio di rigore viene battuto da Calhanoglu e viene ribattuto da Szczesny in maniera piuttosto centrale. Questo permette al giocatore dell’Inter di tentare l’intervento sul pallone.

Calhanoglu viene contrastato da De Ligt e Danilo, ne esce un pallone strano che finisce in fondo alla rete dopo un disperato tentativo di Rabiot di evitare la marcatura degli avversari.

Irrati inizialmente fischia fallo in attacco del 20 nerazzurro, ma si apre immediatamente un nuovo controllo VAR.

Il controllo ravvisa che De Ligt, probabilmente anche Danilo, entrano in area di rigore prima della battuta del rigore di Calhanoglu, andando poi a contendere il pallone al nerazzurro dopo la ribattuta del portiere.

Questo porta il VAR a comandare la ripetizione del calcio di rigore, che viene poi trasformato sempre da Calhanoglu.

Da capire se Irrati abbia fischiato prima o dopo che la palla fosse entrata in rete dopo la prima battuta del calcio di rigore.

  1. Nel caso in cui avesse fischiato prima che la palla avesse varcato la linea di porta, è corretto la ripetizione del calcio di rigore
  2. Se invece aveva fischiato dopo che la palla era entrata in rete, si sarebbe dovuto ribaltare la decisione dell’arbitro con l’aiuto del VAR e convalidare la rete.

Spero di aver coperto tutto l’accaduto in quei minuti davvero caotici di Juventus Inter di Serie A.

Info Sull'Autore

Alex

Da sempre un appassionato di calcio, in particolare di Serie A. Sono stato un arbitro di calcio a livello regionale per 3 anni, sviluppando una visione più asettica e imparziale del calcio. Da 5 anni ormai scrivo su Letestedicalcio.it aggiornando curiosità, dati e analisi di partite.

Pubblicità
×