Torino Verdi Un Acquisto Che Arriva Troppo Tardi

Torino Verdi Un Acquisto Che Arriva Troppo Tardi
3 Settembre 2019

È stato uno degli ultimi affari ad essere chiuso nell’ultima giornata di questa sessione di calciomercato. È arrivato tardi in tutti i sensi, sia perchè è arrivato agli sgoccioli della sessione che per i primi veri e importanti impegni della stagione.

Avremmo soluto prenderlo prima (riferito a Simone Verdi) ma il Napoli doveva fare prima altre operazioni…

Queste sono state le parole di Urbano Cairo. È vero che il Napoli aveva altre operazioni da concludere più importanti della cessione di Verdi, ma è anche vero dal mio punto di vista che il Torino è voluto arrivare alle ultime ore del calciomercato per tentare di chiudere l’affare Verdi a condizioni migliori.

Cosí non è stato, almeno per quanto riguarda il costo totale dell’operazione, che è più o meno quella che aveva stabilito fin dall’inizio il Napoli. L’unica concessione che è stata conquistata dal Torino è stata la formula dell’operazione che sembrerebbe essere un prestito oneroso con obbligo di riscatto.

Arriva tardi questa operazione come dicevo prima non solo come orario (contratto depositato all’ultimo istante, alle 22 di Lunedí sera), ma anche per i primi impegni del Toro che hanno, in parte, già definito la stagione, con l’eliminazione dall’Europa League per mano del Wolverhampton.

Questa è una cattiva abitudine tutta italiana. Le nostre società tendono a rinforzarzi alla fine della sessione di calciomercato invece di cercare di chiudere gli acquisti prima dei prima dei preliminari delle coppe europee, come ha fatto il Wolverhampton.

Verdi sarebbe stato utilissimo per i granata nel doppio confronto contro la formazione inglese.

L’ex azzurro dovrebbe essere il giocatore che nel più delle partite andrà ad affiancare Belotti nel duo d’attacco. Si tratta di un giocatore più tecnico e rapido di Zaza, che servirà meglio laprima punta granata. Inoltre il Torino, d’ora in poi, avrà a disposizione un’arma in più sui calci piazzati. Verdi è infatti uno specialista in questo fondamentale, per di più capace di calciare con entrambi i piedi.

Peccato che è arrivato troppo tardi per l’Europa League