Juventus Parma Un Anno Dopo

Juventus Parma Un Anno Dopo
22 Agosto 2019

Arriva a poco meno di un anno dall’ultima volta che le due squadre si sono incontrate a Parma la scorsa volta. Questo ParmaJuventus è però molto diverso da quello precedente.

Il Parma

Il Parma lo scorso anno si trovava solo alla terza partita in Serie A dopo la grande scalata che lo ha riportato nella massima serie italiana. Si affacciava come neopromossa le cui possibilità erano tutte da verificare.

Un anno dopo il Parma appare come una squadra consolidata che può, soprattutto in casa, mettere in difficoltà molte delle altre 19 compagini del campionato.

La rosa è rimasta quasi invariata e l’allenatore confermato, il che è di grande importanza per una società che nella seconda stagione di Serie A deve confermare quanto di buono mostrato nella scorsa campagna.

La Juventus

Passiamo da una squadra che ha cambiato poco per mantenere intatto un percorso intrapreso con Roberto D’Aversa ad una squadra che ha effettuato una vera e propria rivoluzione durante quest’estate, a partire dall’avvicendamento in panchina.

La Juventus che arrivava poco più di un anno fa a Parma era la squadra di Massimiliano Allegri poco spettacolare e molto concreta. Ci trovavamo alle prime partite di Cristiano Ronaldo in bianconero che doveva ancora capire come sfruttare al meglio la propria nuova punta.

Quest’anno arriva la nuova Juventus di Sarri che sulla carta dovrebbe cercare maggiormente il palleggio e il controllo del gioco. E proprio questa nuova idea di gioco può essere il motivo per cui i bianconeri potrebbero soffrire in questa partita.

Le Chiavi Tattiche Della Partita

Come dicevo proprio questo nuovo modo di giocare che la Juventus cercherà di applicare in campo potrebbe essere la chiave della partita, per una squadra o per l’altra. Se la Juventus riuscirà a mantenere in modo autorevole il possesso della palla per gran parte della partita senza regalare occasioni ai propri avversari, la partita dovrebbe incanalarsi su una strada favorevole ai bianconeri.

Szczesny
Alex Sandro
Bonucci
Chiellini
De Sciglio
Khedira
Pjanic
Rabiot
Ronaldo
Dybala
Douglas Costa

Nel caso in cui Juventus dovesse incappare in errori frequenti durante la partita, dovuti alla poca abitudine a giocare il pallone secondo i dettami di Sarri, il Parma avrebbe sul proprio piatto un’occasione ghiotta.

Questo darebbe la possibilità al Parma di poter innescare le proprie punte con la difesa avversaria non schierata perfettamente. Per questo prevedo che il Parma posso invitare la Juventus nella propria metà campo mettendo in atto un pressing oculato per mettere in difficoltà soprattutto Pjanic e cercare di far partire i contropiede.

Sepe
Gagliolo
Bruno Alves
Iacoponi
Laurini
Hernani
Brugman
Barilla
Kulusevski
Inglese
Gervinho

Rimane favorita la Juventus ma sarà una partita molto sofferta per Sarri ed i suoi uomini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.