Un Commento Sulla Champions dell’Atalanta

Un Commento Sulla Champions dell’Atalanta
2 Ottobre 2019

Io ero uno di quelli che pensava che l’Atalanta potesse dire la sua in questo girone. Dinamo Zagabria è una squadra alla portata dei nerazzurri e lo Shakhtar Donetsk nono stante sia una squadra dal valore tecnico medio superiore, è tutt’altro che imbattibile.

Il Problema Dell’Esordio

Il problema principale è stato l’approccio alle prime due partite di Champions League. Nella prima partita, quella contro la Dinamo Zagabria, l’Atalanta ha avuto un approccio un po’ soft. Impattando la partita come una qualsiasi altra partita di Serie A.

Gli orobici non hanno messo in conto un aspetto, che in europa tutte le formazioni partecipanti giocano almeno al ritmo con cui giocano i nerazzurri. Questo ha messo in crisi i giocatori, che non hanno una grandissima esperienza europea, l’opera è stata poi completata dalla buona tecnica e organizzazione di gioco che la Dinamo ha messo in campo. Risultato 4-0.

San Siro and the Sky

Il Problema Della Seconda

Premetto che giocare a San Siro è tutt’altro che un vantaggio per l’Atalanta. Lo stadio di Bergamo essendo più piccolo e raccolto disperde meno il suono del tifo, che si trasmette molto meglio ai giocatori.

Oltre a questo aspetto però ci sono stati altri problemi. L’approccio senza dubbio è stato migliore nella partita contro lo Shakhtar Donetsk con un palo colpito un rigore sbagliato e un gol fatto nella prima mezzora, l’1-0 andava anche stretto. Poi un errore nelle marcature al 41′ minuto ha offerto l’opportunità agli urcraini di pareggiare.

Da li in poi l’Atalanta è iniziata ad andare sopraritmo per tutto il secondo tempo. Più passava il tempo più, ci si riversava con frenesia a cercare il gol nella metà campo avversaria lasciando spazi facilmente attaccabili dietro la linea di centrocampo. Si cercava il gol come se la qualificazione dipendesse da questo risultato, quando anche un solo punto avrebbe iniziato a muovere la classifica del girone. Invece il gol allo scadere segnato dallo Shakhtar Donetsk, da squadra esperta di questa competizione, rende anche il terzo posto un’impresa quasi proibitiva.

Telecamera UEFA Champions League

E Ora?

Ora per continuare a sperare servirebbe non perdere almeno una delle due partite contro il City, sperare in risultati favorevoli nel doppio scontro tra FC Shakhtar Donetsk e Dinamo Zagabria, per poi fare punti nelle partite di ritorno contro gli ucraini ed i croati. Vedremo se la reazione ci sarà…

Leggi Anche: